Cancelleri (M5S): “Chi non vota sfiducia a Crocetta perde diritto lamentela”

“E’ nato il ‘Modello Sicilia’, e quella idea poteva essere un nuovo modo di fare politica, anche rispetto all’esempio nazionale, cioe’ l’idea che tutti i partiti facessero un passo indietro e lavorassero tutti insieme per l’interesse dei siciliani. Purtroppo vediamo pachidermia, miseria e fame. La gente non chiede piu’ un favore per un posto di lavoro. La gente chiede riforme, futuro e pane. Chi non vota oggi la mozione di sfiducia perde il diritto di lamentarsi in futuro”. Cosi’ il capogruppo del Movimento cinque stelle all’Ars Giancarlo Cancelleri proseguendo il suo intervento in aula per la mozione di sfiducia nei confronti del Governatore Rosario Crocetta.


Cancelleri invita i deputati a seguire l’esempio dei ‘grillini’ di dedicare una parte delle loro indennita’ a un fondo per il microcredito: “Perche’ aspettiamo una legge per dimezzarci lo stipendio? I deputati potrebbero farlo già da sè, inviando parte di quei soldi, ad esempio, al Fondo per il microcredito. Ma è meglio dire che la legge impone di guadagnare troppo”. Poi parlando ancora di di Crocetta, Cancelleri spiega: “Questa maggioranza è stata costruita a tavolino, con la squadretta. Con esponenti autorevoli esterni a questo parlamento impegnati a cercare di qua e di là singoli deputati. Questo governo non ha una spina dorsale, che gli consentisse di camminare libero dai condizionamenti”. (Adnkronos)