Immigrazione, la deputata Maria Iacono aderisce al “Comitato 3 Ottobre”

La parlamentare nazionale del Partito democratico, Maria Iacono, ha aderito al comitato 3 Ottobre –Accoglienza, nato all’indomani della tragedia consumatasi al largo delle coste di Lampedusa e che si pone come obiettivo l’istituzione della “Giornata della Memoria e dell’Accoglienza”.

Lo scopo del comitato ha dichiarato Maria Iacono “è quello di ricordare tutti i migranti morti nel tentativo di fuggire da persecuzioni, dittature, guerre e miseria, nonché tutti gli uomini che per salvarli mettono a rischio la propria vita.”


“Intendo con il mio impegno, condividere insieme al comitato una battaglia di civiltà e pace, per impedire che altre tragedie si abbattano sulle coste di Lampedusa.”
“In questo senso sottoporremo all’intero parlamento una proposta di legge avente come obbiettivo l’istituzione della giornata della memoria e dell’accoglienza, al fine di ricordare lo sterminio silenzioso e spesso invisibile che si consuma nel Canale di Sicilia e sulle rotte di terra percorse da popoli in fuga da persecuzioni, deportazione, prigionia, guerre e miseria.”
.
“Dal 2011ad oggi si stimano oltre 2.600 vittime del mare, nel tentativo di raggiungere le coste italiane, non si tratta di un episodio, non una emergenza ma un fenomeno prevedibile e prevenibile, da affrontare non esclusivamente con misure di Polizia di frontiera.”
“E’ a mio avviso, necessario, rivedere l’intero corpo della legislazione sull’immigrazione partendo proprio dalle regole sull’asilo che devono essere condivise dall’intera Unione Europea e da una riforma della Legge Bossi –Fini.”