Corruzione, chiesta condanna per l’avvocato Arnone di Agrigento

Il Pm Andrea Maggioni ha chiesto la condanna a tre anni e quattro mesi di reclusione dell’avvocato ed ex consigliere comunale di Agrigento e dirigente ambientalista Giuseppe Arnone, 53 anni, accusato di corruzione in atti giudiziari. Il processo si svolge con il rito abbreviato davanti il Gup del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano. Per l’altra imputata, Maria Grazia Di Marco, il Pm ha proposto la pena di un anno e dieci mesi di reclusione.


Secondo la Procura Arnone avrebbe promesso denaro e regali alla Di Marco, che che avrebbe accettato, perche’ ammorbidisse la sua testimonianza in un altro processoin cui Arnone e’ imputato di lesioni per avere picchiato nel corso di una discussione nello studio legale la stessa donna. Agli attim c’e’ anche una e-mail sequestrata dai carabinieri e contenente le domande che Arnone avrebbe formulato alla parte offesa nell’udienza di quel processo, che si sarebbe svolta l’indomani. (AGI)

I commenti sono chiusi