Sanità, Crocetta: “Indaghiamo su troppe amputazioni in Sicilia”

L’anomalo incremento di prestazioni che interesserebbe il sistema sanitario siciliano, con il conseguente aumento dei costi, non risparmierebbe nemmeno le amputazioni. La denuncia, arriva dal presidente della Regione Rosario Crocetta.

“E’ un fenomeno – ha detto il governatore oggi a Gela – che stiamo monitorando perche’ ci sembrano eccessive. Probabilmente accade che invece di tentare spesso tutte le cure necessarie per poter salvare un arto, si procede con leggerezza alle amputazioni, maggiormente remunerate. Spesso l’Azienda sanitaria locale che svolge quell’amputazione guadagna 35 mila euro invece di 5.000 euro. Non vorrei che si trattasse la materia come una terribile modalita’ per ottenere incentivi”. Assicura Crocetta: “Stiamo inserendo nella sanita’ una serie di controlli per far si’ che si adegui agli standard nazionali. Abbiamo gia’ risparmiato qualcosa cosa come oltre 200 milioni di euro che potranno essere investiti per creare lavoro per i giovani”. (AGI)