Rapina in banca a Cammarata, arrestato palermitano

Nel corso della mattinata di ieri i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Cammarata, a Palermo, hanno dato esecuzione ad un ordinanza emessa il 16 novembre scorso emessa dal Gip presso il Tribunale di Agrigento – Dr. Francesco Provenzano, su richiesta del PM. Dr. Salvatore Vella, concordando con le risultanze investigative dei militari della Compagnia di Cammarata, a seguito delle indagini concernenti la rapina perpetrata da due individui il 26 settembre del 2012 presso la Banca di Credito Cooperativo “San Biagio Platani” di Cammarata.


In quella circostanza, i due malfattori, dopo essere riusciti a penetrare all’interno della filiale si erano fatti consegnare dai dipendenti, mediante la minaccia di un taglierino, la somma di 15.000 euro in contanti.

Le immediate investigazioni, condotte attraverso la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza e, ancor di più, attraverso il ritrovamento e successivo esame da parte del RIS di Messina delle impronte digitali, hanno consentito l’identificazione di Francesco RIZZO, pregiudicato palermitano di 22 anni, come uno dei rapinatori.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa circondariale di Agrigento, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.