Lavoro in Sicilia, Uil: “Regione pronta ad avvio stabilizzazione precari”

“La Regione siciliana e’ pronta a proporre un provvedimento di legge per avviare la stabilizzare degli oltre ventimila precari degli Enti locali siciliani. Ma cio’ sara’ possibile solo dopo la presentazione e l’esame dei contenuti della ‘famosa circolare D’Alia’, ancora oggi avvolta nel mistero”. Lo ha detto il segretario generale della Uil, Claudio Barone, dopo l’incontro fissato per oggi a palazzo d’Orleans.


“Il Governatore Crocetta ha recepito, poi, le nostre perplessita’ in merito alla creazione di un bacino unico regionale per gli Lsu, che renderebbe piu’ difficile la loro stabilizzazione – aggiunge – A questo punto, qualora il Governo nazionale continuasse ad essere inadempiente e ritardatario, la Uil Sicilia indira’ una manifestazione regionale per sollecitare il ministro siciliano D’Alia ad essere piu’ solerte nei confronti dei precari”. “E’ stato inoltre promesso dal Governo un forte impegno a rendere disponibili – prosegue – anche le risorse per i Forestali. E in calendario c’e’ pure un confronto sulla programmazione dei Fondi europei 2014/2020 per la realizzazione di infrastrutture e servizi, fondamentali per fare ripartire nella nostra Isola investimenti ed economia. Il presidente Crocetta si e’ impegnato, infine, a riconvocare le organizzazioni sindacali per proseguire con un confronto utile e costruttivo”.(ANSA)
Nella foto alcuni lavoratori precari del Comune di Cattolica Eraclea durante una manifestazione di protesta a Palermo davanti palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione siciliana