Mafia nell’Agrigentino, condanne confermate per ex sindaco e boss di Castrofilippo



La Corte di Appello di Palermo ha confermato le condanne dell’ex sindaco di Castrofilippo (Agrigento) Salvatore Ippolito e del presunto boss della cosca locale Antonino Bartolotta. Le pene sono di 12 anni di reclusione per Ippolito e di 16 anni per Bartolotta, entrambi ritenuti colpevoli di associazione mafiosa. Ippolito venne arrestato, con altre quattro persone, nel settembre del 2011 nell’ambito del blitz antimafia “Family”. Secondo le accuse della Dda l’ex sindaco sarebbe stato una figura chiave nell’assegnazione degli appalti che venivano affidati attraverso il sistema della trattativa privata o del cottimo fiduciario a imprese vicine all’organizzazione mafiosa. (AGI)