Sicilia, Cuffaro condannato per danno all’immagine della Regione

La condanna a sette anni per favoreggiamento aggravato alla mafia dell’allora governatore Toto’ Cuffaro ha procurato un danno all’immagine della Regione Siciliana. Lo hanno stabilito i giudici della Corte dei Conti che hanno stimato il risarcimento in 150mila euro. Il procuratore aveva chiesto la condanna a 300mila euro.


Il collegio, presieduto da Luciana Savagnone, ha fissato nella meta’ l’ammontare del ‘danno’. “Nessun dubbio puo’ sussistere – si legge nelle motivazione – circa l’esistenza di una grave lesione all’immagine della Regione siciliana, in conseguenza del comportamento delittuoso del suo presidente”. La stessa Corte ha condannato l’ex maresciallo del Ros, Giorgio Riolo, e il collaboratore amministrativo dell’ex Ausl di Palermo, Salvatore Prestigiacomo, a versare rispettivamente 100mila all’Arma e 25mila euro all’Azienda sanitaria. Per tutti la sentenza e’ appellabile. (ANSA)