Docufilm su mafia agrigentina dedicato ai magistrati della Dda di Palermo

Il docufilm “Trent’anni di mafia” dedicato al Pm Nino Di Matteo e a tutti i magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Palermo. Ad annunciarlo è il regista dello stesso lungometraggio, l’agrigentino Mario Musotto.

“Se noi cittadini volessimo soltanto pensare di fare antimafia – spiega – , dovremmo iniziare dando sostegno a chi combatte in prima linea la mafia, a chi mette a rischio la propria vita e gli affetti più cari per giocare in attacco questa partita contro il cancro mafioso. Per questo abbiamo deciso di dedicare il nostro lavoro al pm Nino Di Matteo e a tutta la Procura distrettuale antimafia di Palermo”.

Il docufilm, in uscita agli inizi del prossimo anno, parla della storia della mafia nella provincia di Agrigento, ricostruita con la guida del giornalista Franco Castaldo e con le musiche originali del leader dei “Tinturia”, Lello Analfino.

“La storia della mafia – dice ancora Musotto – ci insegna quanto la criminalità possa essere violenta. E in momenti come questi, in cui arrivano precise minacce a uomini di Stato come il pm Di Matteo da parte di uomini come Totò Riina che hanno infangato ed insanguinato la Sicilia, il sostegno della società civile dev’essere forte e presente, per stringersi attorno ai magistrati della Dda. Noi con il nostro lavoro vogliamo tributare un ringraziamento a tutte le persone che ogni giorno lavorano per sconfiggere la mafia, per far sapere loro che non sono soli, che i cittadini onesti sono al loro fianco. Falcone diceva ‘Si muore quando si viene lasciati soli’. Non possiamo e non dobbiamo, quindi, permettere che i magistrati vengano ‘abbandonati’ nella solitudine. Dobbiamo, invece, far sentire la vicinanza, la presenza e il sostegno della parte onesta di questa terra”.