Sicilia, Marino: “L’eolico non può essere abolito, da Pd bassa politica”



L’assessore regionale all’Energia e ai Rifiuti della Sicilia, Nicolo’ Marino torna ad attaccare il Pd, dopo la polemica scoppiata a ottobre sull’energia eolica. In particolare era stato il Presidente della Commissione Affari istituzionali, Antonello Cracolici ad accusare l’assessore Marino, magistrato della Dda di Caltanissetta prestato momentaneamente alla politica, di avere riavviato le conferenze di servizi per approvare i progetti in stand by da anni sull’eolico, mentre il Governatore Crocetta aveva detto “no all’eolico”. “Le conferenze di servizio sull’energia alternativa ripartiranno presto. L’eolico non puo’ essere abolito. E chi lo dice, sa di raccontare bugie”, dice Marino ai giornalisti. “La politica ha acceso pretestuosamente una polemica inutile, per provare a invertire il percorso di questo dipartimento. Lo scorso governo aveva creato le condizioni perche’ noi ci trovassimo di fronte a un numero smisurato di pratiche sull’energia eolica, e’ stata una follia – dice Marino ai giornalisti – Ed il Governo precedente era fortificato proprio dal Pd, lo stesso partito che ha instaurato una querelle con me. Dal Pd e’ stata fatta una campagna pretesuosa contro il mio assessorato. Non puo’ esserci mai un atto amministrativo che dica no all’eolico”. “Sono stati utilizzati atti di bassissima politica contro il governo e l’assessorato, questo e’ inaccettabile. Ecco perche’ ho difeso il dirigente del Dipartimento Energia, Maurizio Pirillo. Questa presa in giro del finto amministrare non deve piu’ esistere, vogliamo prenderci in mano la macchina amministrativa”. Poi Marino ribadisce: “L’eolico non puo’ essere abolito, chiunque dica una cosa diversa, sa di dire una sciocchezza. Non ci possiamo permettere altre condanne per colpa di una stupida politica. L’impatto ambientale e’ drammatico ma certo non e’ meno impattante il fotovoltaico che vediamo lungo la strada”. E a chi gli ricorda che era stato proprio il Presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, a dire no all’eolico, l’assessore Marino replica: “Il governatore voleva dire che quegli interventi vanno limitati al massimo, perche’ in alcuni casi deturpano l’ambiente – ha risposto Marino – Proprio per questo abbiamo quasi completato lo studio che ha individuato zone idonee e non idonee. Porteremo tutto in giunta. E presto l’iter dei progetti potra’ ripartire”. E sui consulenti del presidente Crocetta sul ‘Patto dei sindaci’ dice: “Una cosa e’ certa, questo tema dipende interamente dal mio assessorato e dal dipartimento Energia. Senza il mio consenso nessun altro soggetto si inserira’. Chi aspira a farlo, potra’ farlo solo adattandosi alle linee che io decidero’. I consulenti della cosiddetta ‘Cabina di regia’ sono stati utili a divulgare il significato del progetto. Ma la gestione spetta alla Regione”. (Adnkronos)