Tentata estorsione a Crocetta, Arnone: “Lumia si occupi d’altro”



“Sarebbe bene che Lumia dicesse alla stampa se si e’ mai sentito vittima di estorsioni, minacce e violenze. Sarebbe bene, inoltre che le testate giornalistiche dessero anche notizia degli schiaffoni, ancora caldi, presi dal procuratore Di Natale e dall’Aggiunto Ignazio Fonzo con la sentenza emessa dal Gup che mi ha appena assolto per il reato di corruzione in atti giudiziari”. Lo dice l’ex consigliere comunale Giuseppe Arnone, indagato per tentata estorsione nei confronti del presidente della Regione, Rosario Crocetta, e dello stesso Lumia che oggi e’ stato interrogato dai pm di Agrigento. “Lumia fa parte della commissione Giustizia, – aggiunge – non sarebbe il caso di occuparsi, da parlamentare, di una Procura che spende i soldi in intercettazioni telefoniche, in pedinamenti dei carabinieri, in perquisizioni notturne nelle case della gente, per indagare corruzioni dall’importo di 50 euro”. (ANSA)