Ambiente in Sicilia, a Sutera il primo presepe vivente rifiuti-free



Sarà la sedicesima edizione del Presepe vivente di Sutera a fregiarsi del titolo di “presepe più ecologico d’Italia”, per iniziativa dello stesso Comune di Sutera, in collaborazione con l’associazione Fareambientesicilia, con il Distretto Turistico Valle dei Templi e con la Uno@Uno Differenziata, azienda siciliana che da anni applica con successo un particolare sistema di certificazione e incentivazione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, presso alcuni Comuni dell’Isola.

Gli organizzatori intendono veicolare il tema della necessità – ambientale ed economica – di effettuare una raccolta differenziata dei rifiuti, attraverso un evento diverso dall’usuale, come il Presepe vivente, che tutti gli anni richiama oltre 25000 visitatori presso Sutera, da quest’anno chiamata a far parte del club dei “Borghi più belli d’Italia”, nato nel 2001 su impulso della Consulta del Turismo dell´ANCI.

“Sentinelle” del progetto saranno i ragazzi delle scuole elementari di Sutera, appositamente formati dai responsabili della Uno@Uno Differenziata sui principi e sulle metodologie della raccolta differenziata. Presenti a turno sul luogo del Presepe vivente, aiuteranno i visitatori a depositare negli appositi contenitori carta, plastica e qualsiasi altro rifiuto, che saranno poi debitamente raccolti e consegnati ai rispettivi Consorzi di riuso, contribuendo a far meritare al Presepe di Sutera il titolo di primo Presepe vivente rifiuti-free.

Il Presepe sarà aperto ai visitatori nei giorni dal 25 al 29 dicembre 2013 e dal 3 al 6 gennaio 2014, dalle 17.00 alle 21.30.

Il progetto “Presepe vivente rifiuti-free” sarà presentato alla stampa lunedì 23 dicembre alle ore 11.00, presso la sede di “Fareambientesicilia”, a Palermo in Via Mario Vaccaro, 11.