Giro documenti falsi rubati anche ad Agrigento, sei arresti tra Torino e Milano



Un giro di documenti falsi tra Torino e Milano ha portato all’arresto di sei persone. Da una stamperia clandestina, nel capoluogo lombardo, uscivano migliaia di carte d’identita’, permessi di soggiorno, patenti, polizze assicurative, carte di circolazione. Gli investigatori ritengono che i furti delle matrici siano stati commessi soprattutto nel meridione (Taranto, Foggia, Agrigento), ma anche a Roma e Pavia. Le indagini ora sono rivolte a scoprire gli autori. A finire in carcere, su ordine di custodia cautelare spiccato dal gip Eleonora Montserrat Pappalettere (pm Roberto Furlan) sono stati un italiano e cinque marocchini. L’inchiesta era partita un anno fa quando tre di loro vendettero una Mercedes rubata ma con documenti che sembravano autentici, a un senegalese residente in Spagna, giunto a Torino attirato dall’offerta. Ad eseguire le misure cautelari la Polizia Stradale di Torino. Le accuse, ricettazione e falso.(ANSA)