Irsap Sicilia, presto esame esame di merito del Tar su nomine



Il ricorso amministrativo promosso da alcune associazioni imprenditoriali (Casartigiani-Agrigento e Pmi-Sicilia), che hanno impugnato “per gravi illegittimita’” la nomina dei geometri Alfonso Cicero e Rosario Andreano’ (rispettivamente a presidente e consigliere dell’Irsap) sara’, a breve, esaminato nel merito da parte del Tribunale amministrativo. E’ questo l’esito dell’udienza tenutasi questa mattina di fronte alla prima sezione del Tar-Sicilia di Palermo (presidente G. Cabrini, relatore M. Cappellano). “Di fronte a non meglio qualificate ‘tragedie amministrative’ che i difensori delle amministrazioni resistenti, insieme a quello personale del Cicero, hanno prospettato quale conseguenza dell’accoglimento dell’istanza di sospensione, abbiamo ritenuto che, per mettere fine alla vicenda delle gravi illegittimita’ commesse nella costituzione degli organi dell’Irsap, sia opportuno che il Tribunale si pronunci nel piu’ breve tempo con una sentenza chiarificatrice”, dicono i difensori delle associazioni ricorrenti, gli avvocati Gaetano Armao, Stefano Catuara e Tiziana Milana. Entro domani, preannunciano gli stessi legali, per consentire una valutazione complessiva anche della vicenda della nomina dello stesso Cicero a commissario del medesimo ente, sara’ presentata l’istanza di riunione con l’altro giudizio pendente presso il medesimo Tribunale. “Ulteriori questioni – concludono – inerenti i gravi conflitti d’interesse emersi nella vicenda, e rappresentate al giudice amministrativo, saranno tempestivamente sottoposte alla competente procura regionale della Corte dei conti”. (ANSA)