Green economy in crisi, Moncada resiste con i ‘contratti di solidarietà’

E’ grazie ai contratti di solidarietà che la Moncada Energy Group cercherà di resistere alla drammatica crisi che non risparmia il settore delle energie alternative.
L’azienda agrigentina, leader nel settore della green economy in Sicilia, che fa capo all’imprenditore di Aragona Salvatore Moncada, sta intraprendendo un percorso finalizzato alla salvaguardia di una cinquantina di posti di lavoro del comparto tecnico-amministrativo che ha sede a Porto Empedocle ricorrendo ai contratti di solidarietà previsti dell’Inps. Mentre per altri cinquanta lavoratori impegnati nella fabbrica di pannelli fotovoltaici di Campofranco è stata già avviata la cassa integrazione ordinaria a zero ore per tre mesi. Questo dopo più di un centinaio di licenziamenti effettuati l’anno scorso; la Moncada Energy Group è stata al massimo delle maestranze nel biennio 2012-2013 quando grazie a diversi investimenti veniva garantito lavoro a una a 250 persone.
Il contratto di solidarietà che salverà adesso i lavoratori della sede di Porto Empedocle è quello di tipo “difensivo”e servirà per mantenere l’occupazione malgrado crisi aziendale evitando così la riduzione del personale al quale – dopo gli accordi stipulati tra l’azienda e le rappresentanze sindacali – verrà diminuito l’orario di lavoro e la parte che verrà a mancare sarà integrata con i contratti “difensivi” di solidarietà.