Primarie Pd Sicilia, Raciti: “Imporremo a Crocetta tema sviluppo”

“Con le primarie Pd Sicilia si è voltata la prima pagina di una storia nuova. Ora inizia il difficile tentativo di ridare al partito forza, autorevolezza, capacità di incidere sui processi decisionali di questa regione”. Lo ha dichiarato oggi il neo segretario del Pd siciliano Fausto Raciti, incontrando oggi i giornalisti a Palermo, nella sede del partito, dopo la vittoria alle Primarie Pd Sicilia.

Primarie Pd Sicilia, le priorità di Raciti dopo la vittoria

Così si riparte con tre priorità, ha spiegato il trentenne esponente cuperialiano che ha compattato su di sè anche renziani e crocettiani. Innanzitutto, “restituire la Partito democratico la forza del progetto politico che l’elemento che lo qualifica come partito dello sviluppo in Sicilia”. Sarà così presto organizzata una conferenza programmatica del Pd “che ridia respiro al progetto politico”.


“Questa vittoria permette di soddisfare l’ambizione principale che avevamo, che è quella di unire il Partito democratico attorno a una proposta politica unita. Da oggi cominciamo a costruire il Pd in Sicilia”, ha aggiunto il nuovo segretario regionale siciliano del Partito democratico, Fausto Raciti vincitore delle Primarie Pd Sicilia, nelle prime dichiarazioni rilasciate alle agenzie di stampa.

Pd Sicilia, Raciti e i rapporti conl’Udc

“Con l’Udc – ha spiegato Raciti – si è aperta una fase di chiarimento. Il tema centrale resta la necessità di riformulare gli obiettivi di Governo per la Sicilia e su questo il Partito democratico ha molte cose da dire ed un contributo decisivo da apportare”, ha detto  Raciti durante una conferenza stampa a Palermo, insieme al vicesegretario Mila Spicola, parlando del rapporto politico con gli alleati di Governo alla Regione e sulle priorità da affrontare. “Il tema dello sviluppo – ha aggiunto Raciti dopo la vittoria alle Primarie Pd Sicilia – è  quello su cui si fa la differenza, altrimenti si rischia di fare il passo del gambero”.

“Tra ieri, oggi e domani il cambiamento lo stiamo respirando tutti. Se penso che in questi momenti c’è un ragazzo di meno di 40 anni a Palazzo Chigi e un ragazzo con meno di trenta anni a capo della segreteria regionale siciliana…”, ha detto il neo vice segretario del Pd siciliano, Mila Spicola, incontrando i gornalisti. “E c’e’ una grande responsabilità – dice ancora Spicola – quello che prevale è il senso di responsabilità”.

Segui Comunicalo.it anche su Google Plus