Province in Sicilia, Crocetta: “Legittime nomine dei commissari”

“Con il parere del Cga del 26 febbraio 2014 è stata ribadita la piena legittimità delle nomine dei commissari straordinari delle soppresse province, effettuate prima del 31 dicembre 2013. Tali nomine rimangono efficaci fino alla costituzione dei liberi consorzi comunali in sostituzione delle province, per effetto del ddl in approvazione e comunque fino al 30 giugno 2014”. Lo scrive in una nota il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta.


“Il parere del Cga ha confermato che, qualora i commissari straordinari delle province siciliane, fossero stati nominati prima del 31 dicembre scorso viene confermata la loro nomina. E questo per due motivi: o fino all’insediamento dei liberi consorzi, se venisse approvata la legge, o fino al completamento del turno elettorale”. Lo ha detto l’assessore agli Enti locali della Sicilia Patrizia Valenti intervenendo in aula all’Ars dopo la decisione del Consiglio di giustizia amministrativa. “Il Cga – ha aggiunto la Valenti secondo quanto riporta l’Adnkronos – precisa anche che solo nel caso in cui gli stessi non possono continuare l’incarico possono essere sostituiti”, ha detto ancora Valenti.