Ruba candelabro al santuario di San Calò di Naro, arrestato l’autore



Si rende responsabile del furto di un candelabro in metallo, asportandolo dal Santuario di San Calogero di Naro, ma viene individuato, rintracciato ed arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri della locale Stazione.
Si tratta del pregiudicato Giacomo Scanio, 29enne del luogo, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale della pubblica sicurezza, nei confronti del quale, oltre al furto aggravato, è stata anche ipotizzata dai Carabinieri la violazione degli obblighi impostigli dall’Autorità che ha emesso il provvedimento.
L’uomo è stato sorpreso dai Carabinieri a bordo di una Fiat Marea di proprietà della propria convivente, pur non potendola guidare. La successiva ispezione effettuata all’interno dell’autoveicolo ha permesso di rinvenire il candelabro asportato il giorno prima dal luogo di culto. La refurtiva è stata restituita all’avente diritto, mentre il malfattore dopo la dichiarazione in stato d’arresto, una volta espletate le prescritte formalità di legge in caserma, è stato accompagnato nella propria dimora ai domiciliari, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, per il successivo rito direttissimo in Tribunale.