Siculiana, cartucce e lettera con minacce allo stadio: indagano i carabinieri



“State attenti, non venite alla partita sennò vi finisce male. Firmato: Ultras Cattolica Eraclea”. E’ quanto scritto nella lettera minatoria rinvenuta ieri, accompagnata da a due cartucce a salve inesplose, all’ingresso degli spogliatoi del campo di calcio di Siculiana, dove si allena e gioca l’omonima squadra partecipante al campionato di Prima categoria.
La lettera, ritrovata dal custode, era indirizzata – secondo quanto riporta agrigentonotizie.it – alla società presieduta dall’imprenditore Carmelo Santino. Nella missiva si faceva chiaro riferimento alla partita che il Siculiana disputerà domenica 30 marzo a Cattolica Eraclea contro la squadra locale. Sulla vicenda hanno immediatamente avviato le indagini i carabinieri della Stazione di Siculiana, diretti dal maresciallo Fabio Natale, alle dipendenze della Compagnia dei carabinieri di Agrigento, comandata dal capitano Giuseppe Asti.

Per il presidente del Siculiana, Carmelo Santino, è un fatto gravissimo. “Ma – ha detto intervistato da Agrigentontizie.it – andremo comunque a giocare con serenità”.