Tra Cattolica e Siculiana vince lo sport, stadio sotto assedio dei carabinieri

cz1Partita maschia e nervosa, sotto assedio dei carabinieri, quella giocata ieri tra il Cattolica Eraclea di mister Gaspare Tutino e il Siculiana di mister Agostino Guccione.
La gara si è conclusa con un pareggio di 0-0, sette ammoniti e due espulsi, ma nel finale strette di mano e gesti di sportività tra giocatori e dirigenti delle due squadre dopo le tensioni e le polemiche per la vicenda delle cartucce trovate davanti allo stadio siculianese e rivendicate in un “pizzino” contenuto all’interno di una busta appesa al cancello da improbabili ultras cattolicesi, sulla quale stanno indagando i carabinieri di Siculiana guidati dal maresciallo Fabio Natale.


La partita si è giocata “a porte chiuse” per via della tribuna dello stadio cattolicese improvvisamente “scoperta” inagibile, ma lo stesso ha potuto partecipare un numeroso pubblico – composto da almeno quattrocento giovani e adulti, donne e bambini – che ha trovato ospitalità in un terreno adiacente allo stadio di proprietà del signor Giuseppe Renda che ha accolto con piacere i tifosi del Cattolica Eraclea; assenti i tifosi del Siculiana.


A bordo campo e in tribuna – armati anche di telecamere e macchine fotografiche – più di una dozzina di carabinieri delle stazioni di Cattolica Eraclea e Siculiana e del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agrigento coordinati dal capitano Giuseppe Asti. Presenti anche gli uomini della polizia municipale.
La penultima partita del campionato di Prima categoria (girone B) tra il Cattolica Eraclea e Siculiana, diversamente dalle aspettative vista la grinta e la preparazione tecnica della due squadre, non ha regalato grandi emozioni dal punto di vista calcistico: tante azioni interrotte da falli, poche le azioni gol, sempre pronti i due portieri Piero Russo e Giovanni Trupia.
Nella gara di ieri c’era in palio l’accesso ai play off per la Promozione. Il pareggio ha favorito il Siculiana e così il Cattolica si stacca dal treno play off, anche se per i cattolicesi resta accesa la speranza di una vittoria nell’ultima partita del campionato di Prima categoria, girone B e di una sconfitta di Siculiana: è questa l’ipotesi che, grazie al calcolo delle differenze reti, potrebbe rimettere in gioco alla semifinale play off il Cattolica Eraclea di mister Gaspare Tutino.


CATTOLICA ERACLEA Russo, Termine G, Oliveri, Catanese (sost. 70’ Miceli), Stagno, Catania A., Catania M., Catania G., Augello, Zambito, Veneziano Broccia (45′ Cenci). Allenatore: Gaspare Tutino.
SICULIANA. Trupia Giovanni, Fiorilli, Trupia Giuseppe, Stagno, Piazza, Moscato, Giarrizzo, Schifano, Caruso, Ferrera (15’ Vella) Lo Bue. Allenatore Agostino Guccione.
Arbitro: Giovanni Figuccia di Marsala