Abolito reato immigrazione clandestina, ad Agrigento 16.000 indagati in meno

Il procuratore di Agrigento Di Natale col ministro Alfano e l'aggiunto Fonzo
Il procuratore di Agrigento Di Natale col ministro Alfano e l’aggiunto Fonzo

“Saranno archiviati 16.000 fascicoli di migranti iscritti nel registro degli indagati fino a ieri, giorno in cui è stato depenalizzato dal parlamento il reato di immigrazione clandestina”. Lo ha detto ieri il procuratore di Agrigento Renato Di Natale intervenendo al convegno sull’immigrazione organizzato dall’Ars in presenza del ministro dell’Interno Angelino Alfano e del presidente della commissione Affari esteri del Senato Pieferdinando Casini. “I migranti come testimoni e non indagati, ma non ha nessun senso colpire loro che non hanno commesso crimini ma finora penalizzati da una legge che mirava solo alla loro espulsione”.