Truffa e falso, arrestato maresciallo carabinieri di Burgio

Il comandante della stazione dei carabinieri di Burgio (Agrigento), maresciallo Giuseppe Camilleri, e’ stato arrestato per falsita’ materiale commessa da un pubbllico ufficiale. Il provvedimento, che dispone gli arresti domiciliari, e’ stato eseguito dai colleghi di Sciacca su ordine del gip del Tribunale di Sciacca Roberta Nodari che ha firmato il provvedimento, richiesto del sostituto procuratore Alessandro Moffa. Camilleri, secondo l’accusa, avrebbe falsificato alcuni documenti allo scopo di ottenere maggiori rimborsi spese nell’ambito della sua attivita’. (AGI)