Crocetta Bis, nuovo appello del presidente ai partiti. “Serve nuova sintonia”

crocettaa“Dobbiamo trovare una sintonia nuova, non voglio lasciare al mio successore una regione che e’ peggio di prima, ma con i conti risanati. Ho perso mesi di tempo nelle discussioni politiche. Mi accusano di improvvisazione? Ci vuole coraggio, la mia e’ immediatezza. La visione c’e’ ed e’ il programma, e siamo dentro quei binari. Lo vogliamo aggiornare? Facciamolo. Non ho mai posto il problema di mettere mano alla giunta, ma avevo urgenza che si chiudesse al piu’ presto”. Lo ha detto stasera il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, replicando agli interventi svoltisi all’Ars per il varo del suo secondo governo. “Al Pd ho detto – ha aggiunto – convochiamo la direzione e fate i nomi. Spero che questa vicenda sia chiusa. Vi parlo con il cuore, dobbiamo lavorare tutti per il bene della Sicilia. Non possiamo far pagare le nostre incomprensioni ai siciliani a cui non credo di essere cosi’ inviso. Anzi vi sfido, venite come me in giro e vedrete”. Ha concluso il governatore: “Non mi piace fare la vittima, ma nella mia relazione ho parlato di fatti realizzati e voi continuate a parlare di annunci. Non volete vedere lo stato delle cose. C’e’ chi lo fa in modo interessato e non so piu’ come farmi capire. Si puo’ negare che abbiamo realizzato importanti riforme? Passiamoci tutti la mano sulla coscienza, altrimenti c’e’ il massacro e la fine della democrazia perche’ la democrazia diventa una parola inutile”. (AGI)