Amnistia e indulto: Pannella alla carica dopo l’operazione, appello a Papa Francesco

amnistia
Marco Pannella e Papa Francesco su SkyTg24

Amnistia e indulto 2014, subito dopo l’operazione all’aorta torna alla carica Marco Pannella.
Nella sua prima conferenza stampa in collegamento tv dopo l’intervento, il leader storico dei Radicali Marco Pannella ha rilanciato la battaglia per una giustizia più giusta, per l’amnistia e l’indulto contro l’emergenza carceri.

Amnistia e indulto 2014, appello di Pannella a Papa Francesco

“L’amnistia alleggerirebbe la disumana situazione carceraria”. Nella sua diretta televisiva di circa un’ora Pannella ha ringraziato nuovamente Giorgio Napolitano per il suo messaggio alle Camere su giustizia e carceri con il quale il presidente della Repubblica ha chiesto l’approvazione di amnistia e indulto . E rivolgendosi di nuovo a Papa Francesco, come ha fatto nel giorno di pasqua prima dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute, Marco Pannella ha detto: “Santità, o subito o mai più”, ha detto riferendosi ancora alle misure straordinarie di clemenza come amnistia e indulto ricordando che al Quirinale “c’è un presidente della Repubblica molto attento a questi problemi”. Pannella ha criticato questo “velocissimo Matteo Renzi” che su indulto e amnistia ha più volte cambiato opinione, e l’ultima volta si è detto contrario.


“No, Ministro Orlando, proprio non ci siamo. Prosegue lotta nonviolenta di Marco Pannella e dei radicali affinché lo Stato la smetta di essere criminale nei confronti dei suoi cittadini. Sei tu ‘ideologico’ se ritieni secondario il rispetto delle leggi”, così invece Rita Bernardini, segretario dei Radicali italiani, che ha criicato l’audizione del ministro della Giustizia Andrea Orlando in commissione Giustizia al Senato perché il Guardasigilli, parlando del sovraffollamento carceri, non ha detto una parola sui provvedimenti di amnistia e indulto chiesti da Napolitano.