25 aprile Festa della Liberazione, Crocetta: “Liberare Sicilia dalla mafia”

25 aprile festa della liberazione
Il governatore siciliano Rosario Crocetta davanti ‘albero Falcone’

25 aprile Festa della Liberazione e lotta alla mafia in Sicilia. ”La mafia ha impedito la piena liberazione del popolo siciliano, occorre salvare la memoria della Resistenza ogni giorno, in una nuova tappa di rivoluzione democratica, con il definitivo abbattimento della dittatura mafiosa che ha impedito il pieno sviluppo della nostra regione e la piena libertà del popolo siciliano”.

25 aprile Festa della Liberazione, Crocetta: “Sicilia non ancora libera dalla mafia”

Lo ha scritto in una nota il presidente della regione Sicilia, Rosario Crocetta, che si è recato nel primo pomeriggio del 25 aprile Festa della Liberazione davanti l’albero Falcone, a Palermo, per ricordare la lotta di liberazione dal nazifascismo e i partigiani che si sono battuti per la liberazione della Sicilia e dell’Italia dalla dittatura fascista. ”In questo giorno – ha scritto Crocetta in occasione del 25 aprile Festa della Liberazione – mi piace ricordare non solo quanti sono stati perseguitati dai fascisti, uccisi nelle carceri, i giovani e le donne che hanno dato la propria vita, gli intellettuali, gli operai, quanti hanno subito pesanti discriminazioni, ma anche quanti in questi anni, magistrati, sindacalisti, operai, imprenditori, hanno lottato contro la mafia per la piena affermazione della libertà. Una rivoluzione che non si èconclusa con liberazione da nazifascismo ma che continua ancora oggi, ogni giorno, per la liberazione totale e vera della Sicilia”.

25 aprile Festa della Liberazione, in Sicilia polemica tra Anpi e Crocetta

E di una polemica a distanza tra l’Anpi e il governatore siciliano Rosario Crocetta per il 25 aprile Festa della Liberazione racconta oggi l’agenzia di stampa Adnkronos. Ad accendere la miccia sono state le accuse del Presidente regionale dell’Associazione Partigiani della Sicilia, Ottavio Terranova che, durante la cerimonia al Giardino Inglese di Palermo, ha attaccato il Governatore. “Abbiamo più volte chiesto un incontro al Presidente Crocetta – ha detto Terranova – ma non ha mostrato alcuna sensibilità. Volevamo concordare iniziative per un impegno comune a favore della memoria, ma lui ha altro da fare. Non si e’ mai degnato di risponderci. Evidentemente per lui la memoria della lotta per la libertà e i nostri valori non contano nulla”. “Non penso che i valori della Resistenza siano valori di cui qualcuno si possa appropriare – ha replicato Crocetta -. Sono valori di unità nazionale, io non faccio polemiche con nessuno. Tra l’altro non sono stato neppure invitato”. “Non credo che la lotta di Liberazione possa essere oggetto di una polemica – dice – Nessuno si può appropriare di questi valori”.

Segui Comunicalo.it anche su Google+