Lavoro in Sicilia, al via 700 assunzioni nei cantieri di servizio

Lavoro in Sicilia
Lavoro in Sicilia

Lavoro in Sicilia, al via i primi cantieri di servizio 2014. Il dipartimento regionale Lavoro della regione siciliana ha già ultimato infatti la relativa istruttoria e sono pronti per l’avvio dei primi 57 progetti esecutivi di cantieri di servizio elaborati da 27 comuni siciliani. Lo ha comunicato il nuovo assessore regionale al Lavoro  Giuseppe Bruno. Gli interventi, già finanziabili, partiranno nei prossimi giorni e consentiranno di avviare al lavoro le prime 700 unità di operatori, che percepiranno una media di 700 euro mensili, per attività di collaborazione con gli operatori specializzati delle Amministrazioni comunali per la sistemazione del verde pubblico, la vigilanza nelle scuole, la pulizia di strutture pubbliche.

Lavoro in Sicilia, 700 assunzioni nei cantieri di servizio

Si tratta di una prima tranche di un piano che interesserà tutti i Comuni dell’Isola, che creerà lavoro in Sicilia nel 2014 per circa 20.000 unità con un investimento finanziario di 50 milioni di euro. “Nei prossimi giorni – ha dichiarato l’assessore regionale al Lavoro Bruno all’Adnkronos -, verranno sollecitati tutti gli altri Comuni della Sicilia per rendere esecutivi tutti i progetti cantierabili”. L’obiettivo è attivare ed impiegare “tutte le risorse economiche disponibili per offrire servizi necessari alle comunità ed ai territori, ma anche – ha spiegato l’assessore – per cercare di provare ad alleviare, anche se temporaneamente, la condizione di disagio sociale di quei nuclei familiari che potranno fruirne e che a causa dell’attuale crisi economica vivono in condizioni di poverta’ e di emarginazione. La filosofia e lo scopo – ha concluso l’assessore al Lavoro in Sicilia  – è coinvolgere i destinatari del beneficio, non solo dal punto di vista del sostegno economico, ma di inserirli o reintrodurli in programmi di lavoro che restituiscano loro dignita’ sia come come lavoratori che come persone”.

Segui Comunicalo.it anche su Google+