Riforma pensioni 2014, ultime notizie: Cgil, Cisl e Uil contro Renzi

riforma pensioni 2014
Riforma pensioni 2014, Susanna Camusso Cgil

Riforma pensioni 2014, ultime notizie: Cgil, Cisl e Uil contro Governo Renzi. La Cgil lancia quattro sfide al governo, quattro temi che rappresentano i lati del quadrato rosso simbolo del sindacato: pensioni, ammortizzatori sociali, lavoro povero e fisco. Nella relazione di apertura del XVII congresso nazionale, Susanna Camusso indica le proposte “che non sono – dice la Camusso secondo quanto riporta l’Agi – in cima all’agenda politica attuale” e che la Cgil vuole riportare al centro dell’attenzione “costruendo alleanza, ma soprattutto consenso, iniziativa, mobilitazione in tutti i luoghi di lavoro, in tutti i territori”.

Riforma pensioni 2014, ultime notizie: Cisl accoglie proposte Cgil

Riforma pensioni 2014 ultime notizie: “Accogliamo le proposte di Susanna con grande disponibilità. Dobbiamo lavorare sodo e dobbiamo trovare la stessa forza degli ultimi anni”. Così il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, risponde all’appello del leader della Cgil sulle sfide lanciate al governo (lavoro, pensioni, ammortizzatori e fisco) dal congresso, rivolto anche a Cisl e Uil. “Spero – prosegue Bonanni secondo quanto riposta l’Ansa – che al più presto sapremo incamminarci su questa strada con una proposta tale da mobilitare l’intero movimento sindacale”. Soffermandosi in particolare sulle pensioni, Bonanni si dice “d’accordo ad aprire una discussione” per una “battaglia” che va portata avanti sull’intero welfare. Quanto ai rapporti tra i sindacati, “veniamo da divisioni, grandi difficoltà ed equivoci, abbiamo pero’ saputo trovare anche un punto di sintesi, che e’ l’energia più sana della democrazia”. Il numero uno della Cisl sottolinea, inoltre, che “la radice e’ la contrattazione”.

Riforma pensioni 2014 news, Vendola (Sel): “Cgil mette il dito nella piaga”

Riforma pensioni 2014 news: nella sua relazione in apertura del congresso della Cgil “credo che Susanna Camusso abbia messo il dito nella piaga della nostra attualità: la piaga della precarietà e dell’assenza drammatica di lavoro”. Lo ha detto all’Ansa il leader di Sel, Nichi Vendola, al termine dell’intervento del segretario della Cgil. “La critica della cosiddetta riforma del mercato del lavoro proposta dal governo Renzi – ha osservato – mi pare netta e importante” perché con quella riforma “si va nella direzione sbagliata in cui il lavoro e’ merce povera e luogo a perdere”. Inoltre, ha proseguito Vendola, “trovo molto importante anche la ripresa della questione delle pensioni” e, poi, anche quella della “questione fiscale”.

Segui Comunicalo.it anche su Google+