Amnistia e indulto 2014, Governo Renzi alla prova di Strasburgo

amnistia e indulto
Amnistia e indulto. il ministro Orlando a Strasburgo

Amnistia e indulto 2014 per sconfiggere il sovraffollamento carcerario e ridare dignità ai detenuti entro il 28 maggio 2014. Mentre ricomincia l’esame dei disegni di legge per indulto e amnistia il ministro Orlando torna a Strasburgo.

Amnistia e indulto 2014, Governo Renzi alla prova di Strasburgo



”Il 22 maggio sarò di nuovo a Strasburgo, per fare il punto della situazione”. Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a margine della presentazione della settimana della letteratura in carcere, ha annunciato una nuova visita alla Corte europea dei diritti dell’uomo, in vista della scadenza del termine fissato dall’Europa all’Italia per risolvere l’emergenza del sovraffollamento carcerario. Il guardasigilli non ha parlato di amnistia e indulto 2014. ”Parleremo di cosa e’ stato fatto, di cosa si sta facendo e di cosa resta da fare – ha detto Orlando secondo quanto riporta l’Adnkronos – Non azzardo previsioni, ma stiamo stringendo su una serie di fronti”. Tra questi, ha ricordato, ”un ulteriore passaggio a livello normativo ci sarà con l’approvazione del decreto sugli stupefacenti e della riforma della custodia cautelare, che ho chiesto avvenga prima di quella data”. Dunque per il ministro ”sono stati fatti molti passi avanti, ma non siamo ancora al punto di dire che l’emergenza e’ risolta”.


Intanto il ministro ha presentato ieri in conferenza stampa il progetto sulla lettura in carcere. Il coordinatore del progetto, Marco Ferrari, ha ricordato che si tratta di un’iniziativa ”a costo zero” e che ”la partecipazione degli scrittori e’ a titolo volontario, e la loro unica spinta e’ il desiderio di mettersi a disposizione dei detenuti”. Gli incontri, ha detto il direttore Marino Sinibaldi, ”saranno poi raccontati da Radio Tre, da sempre sensibile al tema del carcere”. Gli istituti nei quali si svolgeranno sono stati indicati dagli stessi autori. L’iniziativa e’ ancora aperta, e sono possibili nuove adesioni. Gli scrittori raccoglieranno le loro impressioni che diventeranno poi un ”racconto corale” che sara’ pubblicato sul sito del ministero.
Segui Comunicalo.it anche su Google+