Mare Nostrum, più di 4000 migranti salvati in una settimana

immigratilampedusa2Altri 906 immigrati sono stati soccorsi dagli equipaggi e dai mezzi della Marina militare nell’ambito dell’operazione Mare Nostrum. Con loro, sale a 4.362 il numero delle persone salvate nel Canale di Sicilia da domenica scorsa a oggi. Gli ultimi 906 profughi viaggiavano a bordo di barcone che sono stati raggiunti dalla fregata “Aliseo”, dal pattugliatore “Sirio” e dalla motovedetta 906 della Guardia costiera. Sono stati poi imbarcati sulla nave anfibia “San Giorgio”, che si e’ diretta verso il porto di Augusta (Siracusa). Nei giorni scorsi, ricorda l’Agi, erano giunti a Pozzallo (Ragusa) con la fregata “Scirocco” 297 migranti, mentre la fregata “Aliseo” e il rimorchiatore “Asso30” ne avevano condotti a Trapani 887, il pattugliatore “Libra” a Porto Empedocle (Agrigento) 468, i pattugliatori “Sirio” e “Vega” a Catania rispettivamente 340 e 322, la “San Giorgio” ad Augusta 1142. Il totale è di 4.362 persone, tra cui molte donne, anche incinte, e molti minori compreso un neonato.


“Basta con il finto buonismo. L’operazione Mare Nostrum è – ha dichiara il senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia) – un disastro su tutti i fronti. E’ piuttosto vergognoso che non si tenga conto di quello che stanno passando gli abitanti di Pozzallo e della provincia di Ragusa o di Catania. Come fa Renzi a dire che non abbiamo 1, 10, 100 Lampedusa quando gli sbarchi in altre coste della Sicilia sono incessanti? E’ una vergogna che Renzi non ammetta ne’ questo, ne’ che ha ridotto la nostra Marina a taxi per clandestini”.
“In Italia – ha detto il premier Matteo Renzi parlando a Firenze a State of the Union- ci sono state polemiche vergognose da parte di forze politiche che hanno chiesto di bloccare Mare Nostrum perché dobbiamo impedire che questo diventi un nostro problema”.