Realmonte, volontari in campo per la pulizia di Villa Romana

villa romanaREALMONTE. Grande partecipazione, ieri nella città della Scala dei Turchi, alla giornata di volontariato per la pulizia di Villa Romana in vista della stagione estiva ormai alle porte. Armati di guanti, sacchi e scope decine di volontari chiamati a raccolta dal Comitato di tutela della e salvaguardia della Scala dei Turchi presieduto da Immacolata Coco e dal sindaco del Comune di Realmonte Piero Puccio hanno tirato a lucido il bene culturale risalente al I secolo d. C che si trova vicino alla spiaggia di Punta Grande.


“Lavorando insieme si ottengono ottimi risultati, la Villa Romana adesso è pulita e pronta ad accogliere nel migliore dei modi i turisti che arrivano a Realmonte, anche grazie al fascino e alla popolarità della Scala dei Turchi, da ogni parte del mondo”, ha detto il sindaco Piero Puccio. “Grazie ai volontari del Comitato di tutela e salvaguardia Scala dei Turchi, dell’associazione di protezione civile e grazie anche agli operai del Comune. Adesso, il nostro prossimo impegno – ha aggiunto il primo cittadino – sarà quello di aprire la Villa Roma anche di domenica e possibilmente anche durante il pomeriggio. In questo senso abbiamo avanzato alla soprintendenza ai Beni culturali e ambientali di Agrigento – ha spiegato il sindaco Puccio – la proposta di un protocollo d’intesa per potere garantire la vigilanza, e quindi l’apertura domenicale, della Villa Romana almeno durante l’estate, grazie alla collaborazione dei volontari del Comitato di tutela e salvaguardia Scala dei Turchi. Stiamo trovando la massima disponibilità e collaborazione – ha sottolineato il sindaco realmontino – da parte della sovrintendente Caterina Greco e speriamo di poter organizzare a Villa Romana anche degli eventi culturali, come presentazioni di libri o mini concerti.


Per quanto riguarda le spiagge ci stiamo già organizzando per garantire la pulizia nelle spiagge urbanizzate come Lido Rossello dal 15 giugno al 15 settembre. Il problema, però, potrebbe sorgere – ha aggiunto Puccio – per le spiagge non urbanizzate come Scala dei Turchi e le Pergole e per questo mi sono già rivolto alla Provincia per chiedere di intervenire prima dell’inizio della stagione estiva. Tuttavia non ho avuto rassicurazioni in merito, per questo il mio appello a Provincia e Regione è quello di darci una mano, perché spiagge come Scala dei Turchi e le Pergole sono ormai patrimonio di tutta la Sicilia e non soltanto di Realmonte. Noi stiamo facendo la nostra parte – ha concluso il sindaco – ma da soli non possiamo farcela ad accogliere adeguatamente le migliaia di turisti che si prevede arriveranno anche durante questa estate 2014 da ogni parte del mondo”.