Precari Cattolica Eraclea, l’opposizione: “La stabilizzazione rimane un sogno”



cattolica eraclea
Orietta Amato, capogruppo opposizione Cattolica Eraclea

“Nonostante le deroghe del governo e del parlamento che introducono un regime speciale per il reclutamento (decreto 101/2013, convertito in legge il 30 ottobre 2013), nonostante la circolare n. 5/2013 del ministero della Funzione pubblica che favorisce il superamento del precariato, nonostante l’art. 30 della legge regionale di stabilità del 28 gennaio 2014 e i diversi pensionamenti che abbassano le spese del comune, a Cattolica Eraclea la stabilizzazione dei nostri precari rimane ancora un sogno.

Sollecitiamo il sindaco e la giunta a farsi carico seriamente di questa importante questione, smettendo una volta per tutte di giocare sulla pelle dei propri concittadini”.

cattolica eraclea
Alcuni lavoratori precari del Comune di Cattolica Eraclea

Lo scrive in una nota il gruppo consiliare dell’opposizione di Cattolica Eraclea guidato dal capogruppo Orietta Amato.
Tra i requisiti per poter procedere con la stabilizzazione il rispetto da parte del comune del patto di stabilità nel 2013. “Il sindaco ha già spiegato che il comune ha rispettato il patto di stabilità 2013, non capiamo – aggiunge il capogruppo dell’opposizione Orietta Amato – perché non si procede con la stabilizzazione dei lavoratori così come più volte promesso”.