Elezioni amministrative 25 maggio in Sicilia, tutti i comuni al voto



elezioniElezioni Europee ma anche elezioni amministrative il 25 maggio 2014. Manca una settimana alla tornata elettorale del 25 maggio che in Sicilia vedra’ alcuni cittadini impegnati nella scelta, oltre che dei loro rappresentanti a Bruxelles, di sindaci e consiglieri comunali. Sull’isola si vota in 37 comuni e in un solo capoluogo di provincia, Caltanissetta. I piu’ popolosi sono, in provincia di Palermo, Bagheria, Monreale e Termini Imerese, Mazara del Vallo nel trapanese e Acireale in provincia di Catania. In provincia di Palermo si votera’ anche a Roccamena, Bompietro e Cinisi, mentre a Messina saranno 11 i comuni impegnati nel rinnovo delle amministrazioni: Brolo, Condro’, Forza d’Agro’, Leni, Mandanici, Mistretta, Oliveri, Rometta, San Salvatore di Fitalia, Spadafora e Tortorici. Nel catanese, oltre che ad Acireale, si vota ad Aci Castello, Motta Sant’Anastasia, Ragalna e Zafferana Etnea e in provincia di Trapani andranno alle urne anche Calatafimi Segesta, Salaparuta e Salemi. Nella Sicilia orientale sono cinque i comuni al rinnovo in provincia di Agrigento (Caltabellotta, Naro, Racalmuto, San Biagio Platani e Santa Elisabetta), due nel nisseno (Mazzarino e San Cataldo), due in provincia di Siracusa (Portopalo di Capo Passero e Pachino) uno in provincia di Enna (Aidone).

Elezioni amministrative 25 maggio 2014 in Sicilia

La campagna elettorale e’ dunque agli sgoccioli e che siano piccoli o grandi centri poco importa dato che polemiche, scontri fra ‘prime donne’, alleanze di partito vere o presunte, non sono mancate neanche in questo caso. A Caltanissetta, poco piu’ di 61mila abitanti, si sceglie il successore di Michele Campisi, ora esponente del Nuovo Centro Destra ma nel 2009 eletto nelle file del Pdl, che non correra’ per il secondo mandato. E proprio nell’unico capoluogo di provincia interessato dal voto, poco prima della chiusura delle liste c’e’ stata una sorpresa: Forza Italia e Ncd, qui coalizzate, hanno avuto un ripensamento sul loro candidato a sindaco preferendo al medico Gioacchino Lo Verme, l’avvocato Sergio Iacona. Lo Verme non ha comunque rinunciato alla sua corsa per la poltrona di primo cittadino e adesso conta sul sostegno di Green Italia e delle sue liste civiche. Gli altri quattro sfidanti sono Giovanni Ruvolo, sostenuto da una coalizione di centro sinistra (Pd, Udc, Sel, Psi), Giovanni Magri’ per il Movimento 5 Stelle, Michele Giarratana per Caltanissetta protagonista, Conny Fasciana per Alternativa Comunista. (Adnkronos)