Ultime notizie su riforma pensioni 2014 e bonus Irpef Renzi



riforma pensioni
Il premier Matteo Renzi

Ultime notizie su riforma pensioni 2014 e bonus Irpef Renzi. Il bonus Irpef di 80 euro verrà esteso nel 2015 anche ai pensionati. Lo ha assicurato ieri il presidente del consiglio Matteo Renzi, durante la trasmissione Pomeriggio Cinque condotta da Barbara D’Urso. ”Abbiamo scelto nel 2014 di destinare un buono di 80 euro alle famiglie che guadagnano fino ai 1500 euro al mese. Questa stessa cifra di 80 euro arriverà ai pensionati nel 2015. Farlo insieme era impossibile, non avremmo retto”. Per trovare le risorse e allargare il bonus Irpef alla categoria dei pensionati ”faremo un ulteriore taglio alla spesa pubblica e ai costi della politica”, ha spiegato il premier aggiungendo che ”le cifre economiche del bonus Irpef ai pensionati sono sostanzialmente le stesse di quelle che hanno riguardato le famiglie. Se si prendono 1000 euro di pensione, si avranno 1080 euro”.

Riforma pensioni e bonus Irpef 2014, commento della Uil

Ultime notizie su riforma pensioni 2014 e bonus Irpef Renzi. “L’impegno assunto dal presidente Renzi di estendere il bonus di 80 euro anche ai pensionati va nella direzione di quanto già richiesto dalla Uil”. Lo hanno affermato ieri in una nota il segretario confederale della Uil Domenico Proietti e del segretario generale della Uil pensionati Romano Bellissima. “Riteniamo che tale misura sia particolarmente urgente e debba rientrare in una piu’ generale riduzione delle tasse sulle pensioni, visto che – proseguono i sindacalisti impegnati sulla riforma pensioni – oggi in Italia la tassazione media sui trattamenti pensionistici e’ del 24%, quasi il doppio rispetto alla media Ocse che e’ del 12,7%. La Uil e’ mobilitata a sostegno di questa sacrosanta esigenza e vigilera’ affinche’ i propositi espressi dal presidente del Consiglio vengano presto tradotti in provvedimenti reali e concreti”, concludono.

Riforma pensioni 2014 e bonus Irpef del Governo Renzi, intervento di Damiano 

Ultime notizie su riforma pensioni 2014 e bonus Irpef Renzi. “E’ importante l’annuncio del Premier Matteo Renzi a proposito dell’estensione, a partire dal 2015, degli 80 euro netti mensili anche ai pensionati”. Lo ha detto ieri il presidente della commissione Lavoro della Camera Cesare Damiano. “Questo impegno – aggiunge Damiano impegnato sulla riforma pensioni 2014 – sana una discriminazione tra lavoratori dipendenti, che avranno questo aumento dalla fine del mese di maggio, e pensionati. Vorremmo che l’attenzione posta dal Primo Ministro anche a questa categoria di cittadini facesse assumere come una delle priorità dell’Esecutivo la questione previdenziale. Per questo chiediamo al Ministro del Lavoro Giuliano Poletti di riconvocare a breve il tavolo di confronto sul tema delle pensioni che ha visto, nel corso della prima riunione del 7 maggio scorso, la presenza dei dicasteri del Lavoro e dell’Economia, dell’ INPS e delle Commissioni Lavoro di Camera e Senato. Dopo quel primo esame del tema degli ‘esodati’, occorre ora passare ad una soluzione di merito. Il ministro Poletti si e’ impegnato ad indicare prime proposte che, per noi, passano attraverso due strade:l’introduzione di un criterio di flessibilità nel sistema pensionistico, oppure il ripristino del sistema delle quote, aggiornato rispetto alle soluzioni trovate nel 2007 dal Governo Prodi. Va ricordato che la Commissione Lavoro della Camera ha formulato un testo, frutto della ricerca unitaria di tutti i partiti, che potrebbe essere calendarizzato per l’aula entro la fine del mese di giugno. Prima di quella data va trovata una soluzione, compresa la copertura finanziaria: altrimenti la questione esodati corre il rischio di restare al palo”.