Diritti, Papa Francesco in difesa degli albini africani



papa francescoUna campagna internazionale per albini africani, con un sostenitore d’eccezione, papa Francesco. L’iniziativa si chiama #Helpafricanalbinos ed e’ stata lanciata dallo scrittore-cooperante Cristiano Gentili, autore del romanzo Ombra bianca, che narra la storia di una piccola bimba albina nata in Tanzania. “Sono bianchi in Africa. Sono gli ultimi degli ultimi”, si legge nell’home page del sito dedicato all’iniziativa www.ombrabianca.com. Emarginati dalla societa’ che non li considera africani, dal mercato del lavoro, dagli stessi familiari che in molti casi li abbandonano alla nascita, gli “africani albini” sono vittime di omicidi rituali. La loro persecuzione e’ dovuta alla superstizione. Si trovano cosi’ a lottare per sopravvivere gia’ dalla nascita. In Africa, il tasso di albinismo e’ tra i piu’ alti del mondo e alla barbarie umana si aggiungono i gravi problemi di salute derivanti dalla mancanza di melanina e dalla costante esposizione al sole equatoriale, causa di ustioni, infezioni, cecita’ e, nella maggior parte dei casi, di tumori della pelle. L’80% degli albini tanzaniani non supera i 30 anni.


Il coinvolgimento di Papa Francesco, secondo quanto riporta l’agenzia Dire, ha preso corpo lo scorso 29 novembre, giorno in cui il pontefice ha invitato Gentili a chiudere un simposio internazionale sull’Africa organizzata dalla Pontificia Accademia delle Scienze per illustrare la realta’ degli africani con albinismo, ospitandolo a Santa Marta. Il papa ha ricevuto lo scrittore in udienza privata e ha registrato la voce di padre Francis, protagonista di “Ombra bianca”. Le letture e la testimonianza di papa Francesco sono un messaggio universale di pace e di fratellanza con gli africani albini, simbolo vivente della periferia, degli ultimi degli ultimi. Sul sito e’ possibile ascoltare la voce del Pontefice. Si tratta del primo progetto di audiolibro sociale. Cosi’ il romanzo e’ stato suddiviso in migliaia di frasi. Tutti possono contribuire leggendo, cantando o recitando la frase scelta. Il tutto per permettere la realizzazione dell’audiolibro “letto dal maggior numero di persone al mondo”. box Alla campagna, lanciata su Twitter con l’hashtag #HelpAfricanAlbinos, si affianca una petizione su change.org per manifestare vicinanza e chiedere un aiuto concreto a favore degli africani albini che sara’ reso possibile anche grazie alla partnership con Medici con l’Africa Cuamm.