Porti in Sicilia, Giuffrida (Pd): “Tecnis simbolo negativo”

giuffrida
Michela Giuffrida
“Questa vicenda è il simbolo negativo di una Sicilia in cui occupazione e sviluppo vengono frenati dalla malaburocrazia, le cui inerzie o, peggio, responsabilità mettono a serio rischio la sopravvivenza stessa di una azienda che è esempio per tutti”. Lo ha dichiarato Michela Giuffrida, europarlamentare del Pd di Matteo Renzi, intervenendo sul caso della Tecnis. “Piena e convinta solidarieta’ – afferma l’eurodeputata all’Ansa – ai lavoratori e ai vertici di un gruppo imprenditoriale che della puntualita’ e dell’efficienza ha fatto una bandiera valorizzando le risorse umane e i giovani cervelli siciliani,costituendo al contempo un esempio per tutti nella ferma lotta alla criminalità organizzata”. Secondo l’esponente del Partito democratico “è necessario che si intervenga immediatamente per sbloccare l’impasse e fare chiarezza sulle eventuali responsabilita’ dei rappresentanti istituzionali e dei funzionari, oltre che degli istituti di credito coinvolti in questa vicenda, prosegue l’eurodeputato”. “Sono certa – aggiunge l’europarlamentare del Pd Michela Giuffrida – che il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dara’ risposte concreta, anche velocizzando l’utilizzo di 8 milioni del Pon Trasporti richiesti dall’Autorita’ portuale, oltre che degli altri 30 milioni di risorse dal ministero. Trattandosi in gran parte di somme comunitarie – conclude l’eurodeputata e giornalista Michela Giuffrida – inoltre e’ necessaria un’attenta verifica delle procedure di gestione, all’insegna della rapidita’ e dell’efficacia”.