Immigrazione, Ue: Alfano e Malmstrom lanciano Frontex Plus


immigrati
“Mare Nostrum è destinata a essere sostituita da Frontex plus, abbiamo gettato la base per realizzare questa operazione”. Lo ha dichiarato oggi il ministro dell’Interno Angelino Alfano a margine dell’incontro con il commissario Ue Cecile Malmstrom.
“La Commissione europea – ha proseguito il ministro dell’Interno Angelino Alfano (Ncd) parlando della distruzione dei barconi dei trafficanti – darà una mano all’Italia in questo”. Alfano ha spiegato che le barche “dei mercanti di morte saranno distrutte a terra”. “La responsabilità non può essere di un singolo Paese. La responsabilità e dell’intera Europa”, ha affermato la liberale Cecilia Malmstrom, commissario per Affari Interni della Ue dopo la decisione di coinvolgere di più Frontex nel Mediterraneo per l’emergenza immigrazione.
“Sull’emergenza immigrati l’Europa finalmente batte un colpo. Frontex plus e’ pronta a partire, come emerso durante il vertice a Bruxelles con il commissario Malmstroem. Decisioni importanti, frutto di un grande risultato della diplomazia italiana e del ministro Alfano”. E’ quanto dichiara il presidente dei deputati Ncd, Nunzia De Girolamo.
“Dall’Europa occorre ottenere un cambio di rotta. Dobbiamo chiedere all’Europa di considerare il fenomeno migratorio come una grande emergenza umanitaria e non come un assalto armato alle frontiere europee, che richiede una risposta militare. L’obiettivo non può essere proteggere le frontiere, mentre in migliaia continuano a morire nel Mar Mediterraneo”. A dirlo all’Adnkronos è il sindaco di Lampedusa (Agrigento), Giusi Nicolini, dopo l’incontro di oggi a Bruxelles tra il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e il commissario Ue agli Affari interni, Cecilia Malmstrom, con la quale il responsabile del Viminale ha tracciato le nuove linee guida europee nei confronti dell’emergenza nel Mediterraneo. “E’ giusto che l’Europa sostituisca Mare Nostrum, nata come risposta emergenziale per salvare vite umane – ha spiegato -. E’ doveroso non delegare all’Italia questo immane compito. Mare Nostrum ha rivelato che i naufragi sono fatti ordinari, quotidiani. Ora è urgente andare oltre, definire gli obiettivi di Frontex Plus e cambiarne il nome”.