Eraclea Minoa, eseguita l’autopsia sul corpo del pensionato morto in spiaggia

cc eracleaE’ stata eseguita ieri mattina nella camera mortuaria dell’ospedale San Giovanni di Dio l’autopsia sul corpo del pensionato sessantenne di Agrigento Vincenzo Spirio, trovato morto martedì scorso sulla spiaggia di Eraclea Minoa sotto la scogliera di Capo Bianco. La procura della Repubblica di Agrigento ha già disposto il nulla osta per la restituzione della salma ai familiari. L’uomo, sposato e padre di un figlio, che a quanto pare non soffriva di particolari malattie, è stato stroncato da arresto cardiocircolatorio ed è morto mentre passeggiava in spiaggia. Il sessantenne era accasciato sulla battigia con il volto all’insù e privo di vita. Nel suo marsupio non c’erano i suoi documenti che sono stati poi trovati all’interno della sua auto, la Ford C-Max ritrovata poi dai carabinieri nel posteggio della riserva della Foce del Platani. A lanciare l’allarme al 112, facendo scattare subito l’intervento dei carabinieri della stazione di Cattolica Eraclea guidati dal maresciallo Liborio Riggi, sono stati alcuni bagnanti. Per chiudere il caso e quindi archiviare le indagini si attende l’esito dell’autopsia: il medico legale Giuseppe Ragazzi ha ora 60 giorni di tempo per depositare la consulenza disposta dal sostituto procuratore Carlo Cinque.