“Amnistia e indulto 2014 no priorità”, la Boldrini al Malaspina di Palermo

amnistia e indulto
Visita al carcere minorile di Palermo ieri mattina per il presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, che oggi è invece a Sambuca di Sicilia nell’Agrigentino dove riceverà la cittadinanza onoraria. A fare da guida, all’interno della struttura carceraria dove la Boldrini ha parlato anche di amnistia e indulto, sono stati proprio i giovani detenuti che hanno voluto mostrare al presidente della Camera alcune delle attività svolte all’interno del carcere. I ragazzi, una trentina e quasi tutti italiani, hanno guidato la Boldrini fra l’aula di teatro e la cucina, dove le hanno offerto cibi preparati da loro, come arancine, crocchette, pasta al forno e crostate.

“Amnistia e indulto non sono tra le priorità del Parlamento”, la Boldrini al Malaspina di Palermo

I ragazzi hanno poi letto al presidente della Camera una lettera in cui hanno scritto le loro preoccupazioni sul reinserimento sociale dopo il carcere. I giovani detenuti hanno anche chiesto se siano in discussione amnistia e indulto ma la Boldrini ha precisato che “ciò di cui si parla sono misure alternative alla detenzione”. I ragazzi hanno anche invitato il presidente della Camera a varare l’imbarcazione che stanno restaurando nell’ambito del progetto Lisca Bianca. Un indulto o un’amnistia “non sono tra le priorità del Parlamento, ma ci occuperemo delle misure alternative al carcere”. Così la presidente della Camera Laura Boldrini ha risposto ai detenuti che ha incontrato al carcere Malaspina di Palermo.

Amnistia e indulto 2014: continua senza sosta la battaglia di Pannella

“Amnistia e indulto sono due obiettivi che noi portiamo avanti da anni e che sono stati indicati a livello tecnico anche dal massimo magistrato italiano, il presidente della Repubblica, dalla giurisdizione interna oltre che da quella internazionale”. Ha detto invece il leader dei Radicali, Marco Pannella partecipando nei giorni scorsi a Foggia a un convegno sulla giustizia in cui ha rilanciato la battaglia per amnistia e indulto 2014.