Riforma formazione in Sicilia, Crocetta-Scilabra: “Svolta epocale”

crocetta scilabra“E’ una svolta epocale”. Cosi’ il governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, definisce la riforma della formazione professionale, approvata in giunta ieri sera e presentata in conferenza stampa a Palazzo d’Orleans, alla presenza di alcuni componenti dell’esecutivo. Il disegno di legge e’ composto da 41 articoli e ridisegna completamente il settore. Il testo sara’ trasmesso alla Presidenza dell’Assemblea, per cominciare il suo iter nelle commissioni di merito, prima di approdare in aula. La programmazione passa ai Liberi consorzi e alle citta’ metropolitane, che valuteranno i fabbisogni formativi assieme alle associazioni imprenditoriali, alle Universita’, alle Camere di commercio. Il settore sara’ finanziato principalmente con i fondi europei, il governo al momento non quantifica i costi che varieranno a seconda della programmazione. Per quest’anno, relativamente alla terza annualita’ dell’avviso 20, i fondi ammontano a 150 milioni di euro, “ben lontano dai 400 mln spesi in passato – ha detto Crocetta – e questo e’ uno dei motivi per cui difendo a spada tratta Nenni Scilabra”. Tante le novita’, a cominciare dal fatto che chi partecipera’ ai corsi di formazione non sara’ retribuito. “Prima gli studenti si compravano – ha sostenuto il governatore – Abbiamo accertato casi in cui c’erano giovani che frequentavano fino a dieci corsi”. (ANSA)