Gemellaggio tra Cattolica Eraclea e 26 comuni francesi, cerimonia in Francia

termine
Si conclude oggi in Francia, nel dipartimento della Somme e nella regione della Picardie, a circa 100 chilometri sopra Parigi verso il Canale della Senna, il gemellaggio amministrativo, culturale, scolastico e turistico tra il comune di Cattolica Eraclea, la Pro Loco cattolicese e ben 26 comuni francesi dell’Unione dei Comuni Bocage Hallue. La comunità cattolicese è stata rappresentata in Francia dal sindaco Nicolò Termine, dal presidente della Pro Loco Giacomo Spoto, dall’ex primo cittadino Nino Aquilino e da Girolamo Rizzuto che ha tenuto i contatti in questi mesi tra le due comunità
I rappresentanti cattolicesi si sono incontrati con i sindaci francesi, gli assessori e altri consiglieri comunali della comunità di Bocage, con il presidente del consiglio generale Christian Manable ad Amiens e con alcuni dirigenti scolastici locali per programmare durante la prossima primavera uno scambio di alunni di scuola media tra le due comunità.
Alcuni sindaci, tra cui quello di Vaux en Amienios Daniel Leleu, hanno già annunciato che tra la primavera e l’estate prossima verranno in vacanza in Sicilia con un soggiorno ad Eraclea Minoa e chiederanno ai produttori cattolicesi di volere far conoscere l’olio, le mandorle, le arance, il vino e i dolci sui mercati francesi del dipartimento della Somme. Le autorità cattolicesi hanno visitato scuole, impianti sportivi, centri culturali, località turistiche in tutta la regione.
Enzo Minio