Tragedia delle Maccalube, notte all’ospedale per i genitori dei bimbi morti

DSC_0890Hanno passato la notte all’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento i genitori di Carmelo e Laura, i fratellini di 7 e 9 anni morti ieri nell’esplosione dei vulcanelli nella riserva naturale Maccalube di Aragona, nell’Agrigentino. Rosario Mulone, carabiniere di 46 anni, e la moglie quarantacinquenne Giovanna Lucchese, hanno avuto l’assistenza di un’equipe di psicologici e tenuti in osservazione dai medici. La coppia oggi potrebbe fare ritorno a casa. Nell’obitorio dell’ospedale di Agrigento ci sono i corpi di Laura e Carmelo. Domattina il medico legale compirà l’ispezione cadaverica.
“E’ con commozione profonda che mi unisco all’immenso dolore della famiglia del carabiniere Rosario Mulone, colpita oggi da una terribile perdita. Un immenso dolore che nessuna spiegazione, nessuna parola, potrà lenire”. Così il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, sula tragedia avvenuta ad Aragona nell’Agrigentino. “Il Comandante Generale dell’Arma, Leonardo Gallitelli – ha aggiunto Alfano – si è recato sul posto, per dare il conforto, l’assistenza, la vicinanza che la grande famiglia dell’Arma dei carabinieri sa dare”.