Sicilia, Crocetta: “Commissariamento è attentato Costituzione”

crocettamicrofono
Da Taormina, dove Rosario Crocetta partecipa all’Assemblea costituente del suo movimento, Il Megafono, il governatore siciliano lancia strali contro chi lo attacca: “Chiunque si stia muovendo per ottenere il commissariamento della Regione sara’ denunciato per attentato alla Costituzione” e annuncia che mercoledi’ prossimo – giorno in cui l’aula di palazzo dei Normanni affrontera’ la mozione di censura nei confronti dell’assessore alla Formazione Nelli Scilabra – presentera’ “un esposto articolato in cui si faranno i nomi e i cognomi di chi invoca il commissariamento e crea dossier finti per giungere al commissariamento”. Crocetta non risparmia critiche al sindaco di Palermo Leoluca Orlando: “Lancio la controffensiva a chi vuole il commissariamento della Sicilia, a partire da una persona che usa lo stesso vestito da vent’anni. Dov’era Orlando il ‘forforoso’ quando c’erano Cuffaro e Lombardo?”. E ancora: il sindaco di Palermo “fa stare i palermitani in mezzo alla spazzatura e senza il sostegno della Regione sarebbe gia’ in dissesto. Orlando e’ complice di una congiura nei confronti della Sicilia”. Quanto all’ipotesi di un rimpasto in giunta, Crocetta spiega che non fara’ come l’ex governatore Raffaele Lombardo che cambio’ decine di assessori, “qualcuno pensa che anche io faro’ lo stesso? Il rimpasto non ci sara’”. (ANSA)