Agricoltura e ambiente, Iacono (Pd): bene ddl salvaguardia di agrumeti

iaconoma
La commissione agricoltura della Camera dei deputati ha approvato, in sede Legislativa, la proposta di Legge a firma dei Parlamentari del PD Nicodemo Oliverio e Maria Iacono , recante “disposizioni per la salvaguardia degli agrumeti caratteristici”.
Secondo la deputato del PD, Maria Iacono, “l’approvazione in commissione in sede legislativa, della nostra proposta rappresenta un passo significativo che va nella direzione dell’adozione di nuove norme, in campo agricolo, che siano in grado di salvaguardare e valorizzare lo straordinario patrimonio agroalimentare di cui il nostro paese ed in particolare il Meridione dispone.”
“salvaguardia della produzione degli agrumeti caratteristici e tutela dell’ambiente sono le ragioni prevalenti della nostra proposta.”
“Nello specifico, “ ha aggiunto Maria Iacono, “la proposta di legge ha come obiettivo la tutela
e la valorizzazione della biodiversità agraria e la salvaguardia di alcune aree caratteristiche ,
coltivate storicamente ad agrumi, le aree ritenute di interesse per il loro valore storico, paesaggistico e di salvaguardia dell’ambiente ricadono nella riviera ionica della Sicilia, nella piana di Ribera, nella riviera ionica e tirrenica della Calabria, nella penisola sorrentina e nella
costiera amalfitana.”
“Infatti, in determinati contesti territoriali del nostro Paese, la coltivazione degli agrumeti, oltre a rappresentare una fondamentale fonte di reddito per gli agricoltori e gli operatori della filiera, è anche un fattore strutturale a forte valenza ambientale, in quanto concorre preservare l’integrità di quei territori e l’equilibrio naturale del delicato ecosistema delle coste mediterranee.”
“E’ necessario, tra l’altro, sottolineare che tutta l’agrumicoltura italiana attraversa da anni uno stato di profonda crisi, malgrado siano presenti, in tutto il territorio, numerose produzioni tipiche di pregio o a denominazione di origine.”
“Con l’approvazione della legge, lo Stato s’impegna alla salvaguardia dei cosiddetti agrumeti caratteristici, attraverso la promozione e la diffusione d’interventi di recupero, manutenzione, salvaguardia, garantendo in tal modo qualità del prodotto ed al contempo migliorando ed arricchendo il paesaggio.”
“Inoltre ,con gli ’articoli tre e sei della presente normativa, viene istituito il fondo Nazionale per la salvaguardia e l’incentivazione degli agrumeti caratteristici e si determinano le condizioni d’accesso, da parte delle imprese agricole o dei privati, al fondo stesso.”
“Ritengo”, ha concluso Maria Iacono,” che tale norma rappresenti uno strumento decisivo per il settore agricolo ed agroalimentare del nostro paese e soprattutto per ridare fiato e forza al settore della produzione di agrumi in una Provincia ed in un territorio vocato allo sviluppo agroalimentare , come quello della Provincia di Agrigento.”