Bullismo nell’Agrigentino, studente tenta suicidio a Porto Empedocle

bullismoUn giovane studente di Porto Empedocle ha tentato il suicidio ingerendo un cocktail di farmaci dopo avere subito a scuola l’ennesimo episodio di bullismo. La scoperta è stata fatta dai genitori che hanno trovato il ragazzo privo di sensi nella sua camera e lo hanno portato in ospedale dove i medici del San Giovanni di Dio di Agrigento lo hanno sottoposto a una lavanda gastrica salvandogli la vita. Sul caso accertamenti sono in corso da parte dei poliziotti del commissariato “Frontiera” di Porto Empedocle diretti dal vicequestore aggiunto Cesare Castelli. Dai primi accertamenti pare che il ragazzo, particolarmente sensibile, non avesse sopportato l’ennesima immotivata umiliazione subita a scuola dal “branco” di bulli che lo aveva preso di mira e che sabato scorso gli aveva appiccicato una gomma da masticare tra i capelli.