Agrigento, insegnanti contro falsi invalidi 104 chiedono incontro al Prefetto

104
Comitato dei docenti contro le false invalidità della legge 104
“In merito alle note vicende giudiziarie rese note recentemente dalla magistrale inchiesta delle forze dell’ordine denominata La carica delle 104 (ove si è finalmente scoperchiato il vaso di tutte queste nefandezze che appestano la parte sana della scuola italiana ed Agrigentina in particolare – si legge in una nota dgli insegnanti agrigentini contro gli abusi della 104 – è sorto spontaneamente un comitato formato da oltre 500 docenti di tutti gli ordini di scuola che si sono ribellati all’uso distorto dei privilegi che garantisce questa legge che, a suo tempo,fu un grande esempio di civiltà e rispetto per persone in stato di bisogno.
Da tempo avevamo segnalato comportamenti strani inerenti ad un aumento esponenziale di colleghi che ottenevano trasferimenti ed assegnazioni provvisorie quasi immediatamente dopo essere stati nominati in ruolo, molti nel nord Italia ,ledendo così il diritto a colleghi con più anzianità di servizio. Ora tutto è venuto alla luce. Nonostante sia in atto ancora l’attività investigativa i docenti Salvatore Liotta, Calogero Lino, Dorenzo Navarra e Tonino Butticè desiderano avere udienza al suo cospetto in virtu’ del rispetto che la sua Autorità , garanzia di legalità e trasparenza,riveste in questa nostra martoriata provincia.
Nel corso della riunione oltre a sentire le nostre argomentazioni consegneremo a S.E. le firme raccolte dal comitato “Insegnanti in movimento” e copie delle passate denunce consegnate da alcuni di noi alle Procure”.