Sicilia: giunta verso azzeramento, nuovo governo Crocetta

riforma province sicilia, crocetta
Rosario Crocetta, presidente Regione siciliana
Azzeramento della giunta ma anche delle cariche istituzionali e di partito nel Pd e formazione di un nuovo governo con una impronta piu’ politica per accelerare le riforme funzionali anche a salvare la Sicilia dal crac finanziario, aprendo una linea di credito con lo Stato per recuperare i 2 miliardi di euro che servono per chiudere il bilancio per il 2015. E’ l’exit strategy del governatore Rosario Crocetta concordata ieri con i vertici romani del Pd. Domani Crocetta sottoporra’ la sua proposta agli alleati in un vertice di coalizione. Intanto oggi la maggioranza chiedera’ in conferenza dei capigruppo all’Assemblea regionale il rinvio della mozione di censura all’assessore alla Formazione Nelli Scilabra, in calendario questo pomeriggio: formalmente per impegni a Roma di Crocetta (incontra i vertici dell’Eni) in realta’ il rinvio si inquadra nella svolta impressa dal governatore con la copertura romana dei renziani e di altre anime dei democratici, per uscire fuori dal guado per le lacerazioni che vanno avanti da mesi per il rapporto ostile con i cuperliani del Pd. La mozione di censura dovrebbe essere rinviata a giovedi’, ma a quel punto sara’ disinnescata il giorno prima dall’azzeramento della giunta. (ANSA)