Bambino morto a Ragusa: caccia all’orco in tutta la provincia

E’ caccia all’uomo in tutta la provincia di Ragusa, dopo la morte di Andrea Loris Stival, il bambino di 8 anni scomparso da Santa Croce Camerina sabato mattina e ritrovato cadavere nel pomeriggio in un canalone delle campagne ragusane. L’autopsia ha confermato la morte violenta del bambino, strangolato e poi lanciato giu’ da una scarpata alta almeno 3 metri e mezzo. Nella tarda mattinata di oggi in procura a Ragusa, il procuratore capo Carmelo Petralia ha spiegato come al momento sia infondata la presenza di segni di violenza sessuale sul bambino, smentendo la notizia che era circolata nelle scorse ore. Intanto la gente del piccolo comune di Santa Croce Camerina, che comincia a registrare l’arrivo di numerose troupe televisive, continua interrogarsi su cosa possa essere accaduto sabato scorso. Polizia e Carabinieri proseguono incessanti gli interrogatori di numerose persone informate sui fatti, e contemporaneamente hanno rivolto a tutti cittadini un appello affinché, chiunque sappia qualcosa fornisca, anche in forma anonima, notizie. (ascanews)