Crollo ponte tra Sciacca e Ribera, chiesto processo due dipendenti Anas

Disastro colposo e’ l’ipotesi di reato formulata dalla Procura di Sciacca a carico di due dipendenti dell’Anas, per i quali e’ stato chiesto il rinvio a giudizio. L’indagine trae spunto dal crollo del ponte sul fiume Verdura, avvenuto la mattina del 2 febbraio 2012 lungo la statale 115 Trapani-Agrigento, nel tratto compreso tra Sciacca e Ribera. Il processo e’ stato chiesto per Ignazio Calvaruso, capo del nucleo di manutenzione dell’Anas, competente su quel tratto di strada, e per Antonino Tumminello, capo cantoniere addetto alla sorveglianza del ponte. Sul ponte al momento del crollo non transitava nessuno. (ANSA)