Elezioni: Agrigento 2020 rilancia Silvio Alessi dopo il caos primarie

Silvio Alessi
Silvio Alessi

Ancora non sembra esserci la decisione definitiva ma potrebbe essere comunque l’imprenditore Silvio Alessi, patron dell’Akragas vincitore delle strane primarie annullate dai vertici del Pd regionale, il candidato sindaco  della coalizione “Agrigento 2020″  Silvio Alessi che sarebbe pronto  a correre anche senza l’appoggio del Pd, che dopo il caos primarie ha lanciato il parlamentare Angelo Capodicasa che però non pare abbia voglia di candidarsi.

Questo è quanto emerge dopo un vertice di coalizione di ieri sera che ha riconfermato la fiducia ad Alessi che però deve ancora sciogliere la riserva. “Sono convinto che bisogna continuare a dare legittimazione ai candidati delle primarie, perché hanno dato la possibilità alla città di Agrigento di scegliere il proprio aspirante sindaco attraverso l’intervento democratico del voto e, per questo, mi appello alla sensibilità di Silvio Alessi, Epifanio Bellini, Peppe Vita e Piero Marchetta di continuare con lo stesso stile, il percorso che condurrà al governo della città di Agrigento”, è l’appello lanciato dal segretario del PDR, il deputato regionale Michele Cimino, nel corso dell’incontro svolto ieri sera nella sede agrigentina del Patto dei Democratici per le Riforme, alla presenza tra gli altri del coordinatore provinciale e cittadino del partito, Paolo Ferrara e William Giacalone. “Ribadisco – ha aggiunto Cimino – ciò che ho dichiarato nella manifestazione di apertura della campagna elettorale delle primarie che, chiunque dei quattro candidati sarebbe stato eletto, il PDR lo avrebbe sostenuto incondizionatamente. E, per questo noi oggi pensiamo che Alessi deve continuare con il sostegno degli altri tre candidati”.
Si sono poi susseguiti una serie di interventi a sostegno della scelta intrapresa dal partito con le primarie, che confermano la decisa volontà di proseguire nel cammino con il sostegno incondizionato a Silvio Alessi. “Vogliamo ripartire dal risultato delle primarie – ha dichiarato il coordinatore del Pdr per Agrigento, William Giacalone – e dal vincitore Silvio Alessi. La coalizione è più che mai viva. Non è che si è alzato un socio, tra l’altro di minoranza, e la società si scioglie. Stiamo aspettando – ha aggiunto – la decisione di Silvio Alessi, che ancora non ha sciolto la riserva. Ma che se rinuncia lo fa solo per questioni legate alla sua professione di imprenditore”.