Psicologia e web, Google porta a sovrastimare la propria intelligenza




googleI motori di ricerca come Google o Yahoo portano gli utenti  a sovrastimare propria intelligenza. Si internet alcune persone si sentono  più intelligenti di quello che in realtà sono. Infatti, la convinzione di avere ogni possibile informazione a portata di click porterebbe le persone ad avere un eccesso di fiducia in se stessi anche quando si tratta di prendere delle decisioni. E’ quanto emerge da uno studio  di un gruppo di ricercatori della Yale University in uno studio pubblicato sul Journal of Experimental Psychology General.
La ricerca ha coinvolto oltre 1000 studenti che hanno partecipato a una serie di esperimenti in cui hanno cercato delle informazioni sul web. I soggetti che hanno usato internet per informarsi, secondo quanto riporta l’Agi, hanno creduto di aver acquisito conoscenze migliori rispetto a chi si è  invece documentato per vie tradizionali, come un libro o parlando con un tutor. Internet pian piano sostituirà la televisione a livello di importanza e autorevolezza per la percezione comune. Online “diiventa più facile confondere le proprie conoscenze”, hanno affermato  i ricercatori. Gli studiosi ritengono inoltre che una sovrastima della propria conoscenza personale potrebbe essere pericolosa in molti ambiti della vita che richiedono l’assunzione di decisioni importanti, come ad esempio nel mondo politica.